mercoledì 23 gennaio 2013

Scatole di latta e legno e vasetti in vetro recuperati e decorati


Che bello un po' di sole in questa giornata!
Questa settimana, non so bene perché, è forse la più frizzante dall'inizio dell'anno e la cosa mi piace.

Anche  se per uscire dall'inverno mancano ancora un po' di mesi e penso anche un po' di neve, nel cuore forse sta sbocciando già un po' di primavera!

Lo scorso fine settimana ho recuperato un po' di scatole e barattoli da cucina che avevo accantonato in attesa di ispirazione e mi sono divertita a trasformarli....ora vi mostro i risultati del lavoro di riciclo!


Questo è un barattolo di latta con coperchio in plastica morbida, un barattolo del fruttosio, per la precisione.
Volevo continuare ad utilizzarlo per lo zucchero, ma così com'era...anche no!

Così ho cercato in casa vario materiale di scarto: avrete capito che non si butta via quasi nulla da me. Anche se questo a volte  comporta problemi di spazio, ci sono davvero tanti oggetti e materiali che possono tornare utili, mi dispiace sprecarli! 
Quindi ho dato fondo ad un barattolo di vernice ad acqua color grigio nuvola, ho ritagliato dei cuoricini dal cartoncino ondulato delle confezioni dei biscotti che ho utilizzato per ricoprire il coperchio e decorarlo tutto intorno  e con degli scarti di stoffa ho creato delle roselline da applicare, un nastro per rifinire il bordo del coperchio e via!


Questa scatola invece ha un valore affettivo. E' un regalo di compleanno dei tempi del liceo che aveva realizzato una mia cara amica di ieri e di oggi che lavora la pasta di sale. Mi piaceva tantissimo e l'ho sempre utilizzata come porta gioie, però dopo anni e anni (meglio che non pensi a quanti di preciso, perché mi viene male!) la pasta di sale si era davvero tanto rovinata, tra polvere e sgretolamento, dei fiorellini che decoravano il coperchio non era rimasto che un vago e deforme ricordo....

Non volendo però separarmene (purtroppo soffro anche di questa sindrome: separazione da tutto ciò che per me ha un valore affettivo = fatica mostruosa/dispiacere!) ho deciso di recuperarla cercando di mantenerne almeno l'idea iniziale. Ho dato una mano di vernice ad acqua sull'azzurro chiaro, ho poi sfumato il tutto con del bianco, ho utilizzato la carta che si utilizza come base per appoggiare le torte, come se fosse un centrino, sul coperchio per coprire i vari segni lasciati dalla colla, i fiori li ho ricreati con del panno lenci, intorno ho decorato con del pizzo san gallo che riprendesse un po' l'effetto del coperchio e rifinito poi con roselline.
Ora può essere nuovamente utilizzata!


Infine cosa fare con dei barattolini in vetro che originariamente contenevano del tonno?
Dei porta spezie! Anche qui cartoncino dei biscotti per coprire il coperchio, pizzo per rifinire il bordo del coperchio, due giri di spago e fiorellini di stoffa per decorare...e poi.....pepe, bacche varie e bustine di zafferano!

Ora il tutto ha un aspetto più gradevole, più allegro e un po' più poetico :)

Per oggi vi auguro buona giornata.

Un abbraccio grande (oggi mi sento generosa!) a tutti,

Silvia

1 commento:

  1. troppo simpatiche queste idee...è tutto carinissimo brava!
    un bacio
    giovanna

    RispondiElimina